Slovacchia


La Slovacchia o Repubblica Slovacca è uno stato senza sbocco al mare costituito come repubblica, situato nell’Europa centro-orientale. Ha una popolazione di più di 5 milioni di abitanti e un’area di circa 49.000 chilometri quadrati. La città più grande è anche la capitale, Bratislava, e la seconda città più grande è Košice. Confina con la Repubblica Ceca a nord-ovest, con la Polonia a nord, con l’Ucraina a est, con l’Ungheria a sud e con l’Austria a sud-ovest. È uno stato membro dell’Unione europea, della NATO, delle Nazioni Unite, dell’OCSE e dell’OMC. La lingua ufficiale è lo slovacco, lingua appartenente al ceppo delle lingue slave.

Gli slavi arrivarono in quello che oggi è il territorio slovacco tra il V e il VI secolo durante le invasioni barbariche. Nel corso della storia, diverse parti del territorio attuale appartennero al Regno di Samo (il primo ente politico conosciuto degli Slavi), al Principato di Nitra, alla Grande Moravia, al Regno d’Ungheria, all’Impero austro-ungarico e alla Cecoslovacchia. Uno stato slovacco indipendente è esistito brevemente durante la seconda guerra mondiale, quale stato fantoccio della Germania nazista dal 1939 al 1944. Dal 1945 la Slovacchia tornò a far parte nuovamente della Cecoslovacchia. La Repubblica Slovacca e la Repubblica Ceca sono nate il 1º gennaio 1993 dalla divisione, sancita dal parlamento, della Cecoslovacchia, che già dal 1990 aveva assunto il nome di Repubblica Federale Ceca e Slovacca.

La Slovacchia rientra nel gruppo degli stati avanzati. Nel 2004 è entrata a fare parte dell’Unione europea e nel 2009 ha adottato l’euro. La Slovacchia, la Slovenia, l’Estonia, la Lettonia e la Lituania sono gli unici stati del passato blocco comunista a far parte allo stesso tempo dell’Unione europea, dell’eurozona, della zona Schengen e della NATO.

Fonte: Wikipedia