Turkmenistan


Il Turkmenistan è uno stato dell’Asia centrale confinante con l’Afghanistan, l’Iran, il Kazakistan e l’Uzbekistan. Si affaccia sul Mar Caspio. Fino al 1991 fece parte dell’Unione Sovietica. È ricco di giacimenti di gas.

La capitale è Aşgabat.

Il territorio corrispondente all’odierno Turkmenistan è stato abitato fin dall’antichità dalle tribù dei Turkmeni, probabilmente provenienti dai Monti Altai. I primi insediamenti umani nell’area sono databili tra il 7000 e il 5000 a.C.

Il territorio fu in seguito conquistato da numerose diverse civilizzazioni. I persiani achemenidi conquistarono il territorio nel VI secolo a.C., Alessandro Magno occupò il Turkmenistan nel IV secolo a.C. Dopo circa 150 anni il controllo macedone finì e nella regione nacque nel 247 a.C.l’Impero partico, la cui capitale fu stabilita a Nisa, a 25 km dalla moderna capitale Aşgabat. 

La via della seta passava per Merv, capitale dell’antico Turkmenistan (detto Margiana ai tempi dei Romani)

Durante questo periodo il Turkmenistan assunse importanza come tappa della via della seta, la principale via per gli scambi commerciali tra Asia ed Europa.

L’Impero partico cadde tra il 224 e il 228, seguito dalla dominazione dei Sasanidi (III secolo) e successivamente degli Eftaliti (V secolo) quando il cristianesimo divenne la religione predominante.

La regione passò poi agli Arabi e fu islamizzata nel VII secolo

Turkmenistan – Bandiera

Fonte: Wikipedia