Buenos Aires


Buenos Aires è la capitale e la maggiore città dell’Argentina. È una delle più grandi metropoli sudamericane, la seconda in America Latina e la seconda dell’emisfero sud dopo San Paolo ed è sede di uno dei maggiori porti del continente. È chiamata anche per brevità Baires. Attorno alla città gravita circa un terzo della popolazione argentina: l’area metropolitana di Buenos Aires conta infatti 14 391 538 abitanti.

Buenos Aires è stata fondata nel 1580 da Juan de Garay e successivamente fece parte del Vicereame del Perù. Nel 1776 fu designata capitale del Vicereame del Río de la Plata, che si era appena costituito, dal re di Spagna. Durante la prima delle invasioni britanniche, avvenuta nel 1806, la città fu occupata dalle forze britanniche e rimase per 45 giorni sotto la bandiera del Regno Unito. Nel 1810 ci fu la Rivoluzione di Maggio, che spodestò il viceré e diede inizio alla guerra d’indipendenza. Nel 1880, sotto il governo di Nicolás Avellaneda, fu federalizzata, e la città venne separata dalla provincia omonima che la circonda. La “Grande Buenos Aires” è stata una delle principali destinazioni del processo di immigrazione che ha riguardato l’Argentina dalla fine del XIX secolo.

La città di Buenos Aires sorge sulle sponde del rio de la Plata e del Riachuelo che confluisce nel rio de la Plata nel quartiere della Boca.

Buenos Aires non appartiene alla provincia omonima: questa circonda la città, estendendosi per una superficie simile a quella dell’Italia, ed ha come capoluogo la città di La Plata.

I limiti di Buenos Aires sono determinati nella parte orientale dal Río de la Plata, nella parte meridionale e a sud-est dal fiume Matanza-Riachuelo e a nord-ovest, ovest e sud-ovest dall’Avenida General Paz, una strada lunga 24 km che separa la provincia di Buenos Aires dalla città.

Buenos Aires si trova nel pampa, fatta eccezione per alcune zone, come ad esempio l’Aeroparque Jorge Newbery, e Puerto Madero quartiere e principale porto della città e che sono stati tutti costruiti su terreni bonificati lungo le coste del Río de la Plata.

Il clima di Buenos Aires è chiamato “clima pampeano”, una variante del clima subtropicale umido. La temperatura media annuale è attorno ai 18 °C e le precipitazioni circa 1233 mm. La temperatura più bassa è stata -5,4 °C, registrata il 9 luglio 1918. Per tutto il XX secolo, come accaduto nella maggior parte delle grandi città in tutto il mondo a causa di urbanizzazione, le temperature in città sono leggermente aumentate a causa dell’isola di calore. Anche le precipitazioni sono aumentate dal 1973.

Fonte: Wikipedia