Fatima


Fátima è una località portoghese  appartenente al comune (concelho) di Ourém.

Nei suoi dintorni si trova il santuario di Fátima nella Cova da Iria, uno dei più importanti santuari mariani del mondo, legato alle apparizioni della Madonna nel 1917 a tre piccoli pastori (Lucia dos Santos, Francisco Marto e Giacinta Marto).

L’abitato, situato grossomodo nel centro della nazione, dista 187 km (sud) da Porto e 123 (nord) da Lisbona.

Il luogo prese il nome da una chiesa fatta costruire da Mafalda di Savoia (1125-1157), sposa del primo re lusitano dom Alfonso Henriques (1128-1185). A questa regina si doveva la conversione della giovane Fatima, fatta prigioniera dai cavalieri cristiani che combattevano l’Islam in Portogallo. La regina si affezionò alla giovane, le fece dare un’istruzione, impartire il battesimo e le trovò un marito fra i giovani della nobiltà lusitana. Mafalda poi volle essere sepolta accanto a lei.

Da allora la storia dei Savoia s’intreccia a quella del Portogallo. Il 16 ottobre 1454, la monaca e poi Beata Filippina de’ Storgi, in punto di morte, predisse alle consorelle che la Madonna sarebbe apparsa a Fatima in Portogallo, e altri avvenimenti della Casata.

Apparteneva alla stessa famiglia di Mafalda, fondatrice della chiesa di Fatima, anche Margherita di Savoia, la prima badessa del convento di Alba.
Filippina de’ Storgi era la figlia di Filippo II di Savoia-Acaia e ignorava che il padre, fatto annegare il 20 dicembre 1368 nel lago di Avigliana, era invece scampato alla morte e si era recato pellegrino a Fatima e in altri santuari di Francia.

Fonte: Wikipedia