Granada


Granada Granata è una città spagnola, capoluogo dell’omonima provincia andalusa. Si trova nella parte orientale dell’Andalusia nel Sistema Bético, ai piedi della Sierra Nevada, sita sulla confluenza di due fiumi: il Darro, affluente del Genil, e il Genil medesimo.

Nonostante la vicinanza al mare e lo scorrere tra le sue mura del fiume Darro, il clima è secco e continentale. La pioggia è rara e le alte montagne della Sierra Nevada impediscono che il mare mitighi il clima. Per questo in inverno le temperature scendono spesso sotto lo zero e d’estate superano quasi sempre i trenta gradi. C’è anche una grande escursione termica tra il giorno e la notte, spesso anche con una differenza di quindici gradi. Le ore di sole durante l’anno sono 2662.

Granada è anche una delle città spagnole più visitata dai turisti per i suoi monumenti, le sue feste, per i locali caratteristici dei gitani nelle grotte del Sacromonte dove si canta e si ballano il flamenco e la zambra gitana.

Il monumento più celebre è l’Alhambra, fu costruita nel quattordicesimo secolo da Muhammad Ibn Nasr che è composta di tre parti: Alcazaba (dall’arabo al-Qaṣaba, “residenza fortificata”), Casa Reale o Alcazar (dall’arabo “il Palazzo”) con i giardini ed Alhambra alta o Quartiere degli Artigiani del Popolo, la cui estensione è di 104.000 metri quadrati. La fortezza era fiancheggiata da ben trecento torri, quattro delle quali sono ancor oggi porte d’ingresso al recinto, due strade pressoché parallele attraversavano la città delle quali solo una si è conservata

.

Fonte: Wikipedia