Graz


A rappresentare tutto quanto c’è di bello in questa regione, Graz, avvolta nel verde dei parchi, nel profumo dei fiori, con i tetti rossi e il blu del Mur che divide la città vecchia dalla zona dell’Hauptbahnof.

La Uhrmturm è davvero affascinante. Si trova all’estremità meridionale della collina e ci si può salire con la funicolare, l’ascensore di vetro o naturalmente a piedi, attraverso uno dei tanti bellissimi sentieri. I più “coraggiosi” possono persino salire per le scale. 260 scalini.
Lassù suonano tre campane. Ognuna con un preciso compito: una per avvisare in caso di incendio, una che suona le ore e l’altra, la più sinistra, che un tempo dondolava durante le esecuzioni per i “poveri peccatori”.

E’ un luogo magico, romantico, fiabesco, perfetto per inventare storie. Lasciata la Piazza si cammina incontro all’incredibile Sporgasse, tra negozi di souvenir e boutique. Ma lo sguardo vola inevitabilmente in alto alle facciate, in un incredibile varietà di stili, dal gotico, al barocco fino alle facciate rinascimentali, in una meraviglioso viaggio attraverso i secoli

Giù fino alla Piazza de mercato, il cuore della città. Qui nel XII secolo i commercianti vendevano i loro prodotti sotto le tettoie di legno.