Vilnius


 

Nella città di Vilnius, definita “la piccola Gerusalemme” per la grande comunità ebraica, è possibile ammirare diversi stili architettonici dovuti alle influenze dei vari popoli che l’hanno attraversata.

Assolutamente da vedere la bellissima Cattedrale di San Stanislao e San Vladislao nella cui cripta si trova il sarcofago del granduca di Lituania e re di Polonia Alexander.

Bellissimo anche il Palazzo Presidenziale, un palazzo bianco in stile neoclassico che dal 1997 è la residenza del presidente lituano dove, ogni giorno alle 18,00, è possibile assistere al cambio della guardia.

La Porta dell’Aurora, poi, l’unica porta rimasta delle antiche cinque che permettevano l’ingresso alla città, risalenti al XVI secolo. Il simbolo della città è senz’altro la Torre di Gediminas che si trova sull’omonima collina proprio di fronte alla Cattedrale. La Torre interamente costruita in mattoni rossi domina la città e dalla sua vetta è possibile godere un meraviglioso panorama sulla città di Vilnius. Per raggiungere la Torre, che ospita molti reperti medioevali, è possibile utilizzare la funicolare o percorrere un sentiero abbastanza ripido.

Diversi, poi, i musei da visitare come il Museum of Antiquites che ospita la storia lituana; il Museo delle Vittime del Genocidio (KGB) per ricordare l’occupazione sovietica della Lituania; il Museo dell’Energia e della Tecnologia raggiungibile attraverso il Ponte del Re Mindaugas